Soggiorni

Possiamo di sicuro affermare che i soggiorni sono un argomento a cui l’Associazione PWS Lazio ha sempre riposto la massima attenzione. Grazie all’impegno delle famiglie nella raccolta fondi e nelle campagne solidali l’Associazione è riuscita in questi anni a finanziare i soggiorni estivi senza alcun costo aggiuntivo per le stesse. E’ di questo ne siamo particolarmente fieri.

Per ogni informazione non esistete a contattarci.

Diverse sono le iniziative e i progetti che l’Associazione ormai da anni propone, tra cui:


Scuola di vela Mal di Mare – Pescia Romana

Handy Cup, la più grande manifestazione di solidarietà e di vela in Italia, si svolge accogliendo a bordo delle barche partecipanti disabili e giovani  che in qualche maniera vivono sulla loro pelle il disagio sociale.

Scopo dell’iniziativa è rompere l’isolamento costituito dalla disabilità offrendo un’esperienza insolita e coinvolgente a persone affette da disabilità fisiche e psichiche o riconducibili in qualche modo all’area del disagio sociale.

La loro energia e la loro voglia di vivere gonfia le vele della solidarietà spingendoci tutti verso una migliore qualità della vita.

La competizione e le iniziative connesse, prevedono la partecipazione di imbarcazioni che abbiano nel loro equipaggio almeno un disabile per favorire un’esperienza  comune che crei scambio interpersonale e arricchimento reciproco.

Handy Cup da alcuni anni è ormai diventata una bella pagina della cultura e della solidarietà italiana ed europea, a cui ogni anno si aggiungono immagini, storie, emozioni.

Fondata da Mauro Pandimiglio, navigatore, pedagogista, è Direttore della scuola di vela “Mal di Mare”. E’ nato a Roma il 7 Giugno 1952, ha due figlie. Navigatore in Atlantico e Pacifico con al suo attivo quattro traversate atlantiche a vela. Si occupa da oltre vent’anni di ricerca sperimentale sugli effetti educativi del mare nell’infanzia e nell’adolescenza. Ha pubblicato un libro sulla vela solidale, con una premessa del Prof. Giovanni Bollea. Oltre la Handy Cup Onlus ha fondato la Scuola di Vela Mal di Mare, è stato Presidente e co-fondatore dell’Unione Italiana della Vela Solidale. Ha ricevuto nel 2011 l’Haward PAM dal Presidente dei Parlamentari del Mediterraneo. Co-autore del Manifesto europeo della Vela Solidale, presentato al Parlamento di Bruxelles nel 2007 con una delegazione di 50 Associazioni europee.

La base con foresteria della scuola di vela si trova sul mare, ai limiti di una riserva naturale protetta, a 15 Km dal monte Argentario. La foresteria è situata all’interno di un villaggio turistico ben attrezzato e dotato di tutti i servizi necessari (Bar, Ristorante, Impianti sportivi, animazione, etc.).

Gli allievi sono comodamente ospitati in grandi tende che vengono utilizzate solo per 6-8 persone: ognuno vicino al proprio letto ha un comodino ed uno spazio personale dove stipare il bagaglio, i servizi igienici sono privati. Un’ampia zona coperta accoglie gli allievi e istruttori per i pasti, le lezioni teoriche, i momenti di relax.

Come la foresteria, anche la zona operativa a mare è privata ed accessibile solo agli allievi della scuola vela. In quest’area di spiaggia, oltre alle barche scuola e a quelle di assistenza e sicurezza, e all’attrezzatura velica, c’è uno spazio coperto per le lezioni teoriche e le riunioni varie.

Inoltre è previsto uno spazio per la ginnastica e per una parte degli allenamenti dei giovanissimi. Infine un corridoio a mare per la sicurezza, delimitato da boe colorate, segnala il lancio e l’atterraggio delle imbarcazioni della scuola.

La scuola è tra le poche in Italia ad essere specializzata per i giovanissimi, a partire dai 5 anni.

Sono seguiti da personale qualificato nell’arco delle 24 ore ed hanno una didattica adeguata alla loro età e in genere modulata su ritmi di gioco. Ogni allievo, al suo arrivo, visita la scuola e le attrezzature insieme all’istruttore e ai compagni del proprio gruppo; sistema il bagaglio personale e prende conoscenza delle regole di vita comune nella base.

    

 


Week end in località Giovi Montena (SA)

Il progetto segue una sperimentazione di soggiorno di autonomia in un contesto di piccolo gruppo in comunità familiare in cui dare particolare rilevanza ad un programma che prediligesse attività ergoterapico-lavorative, promosso dai medesimi referenti del presente (Associazione per l’aiuto a soggetti con Sindrome di Prader Willi e famiglie – sezione LAZIO, Cooperativa La Fenice). L’esperienza si è svolta nel giugno 2016, vedendo la partecipazione di un piccolo gruppo composto da 4 persone adulte affette da PWS. I risultati sono stati molto positivi: i partecipanti hanno preso parte alle iniziative con pro positività ed interesse e hanno vissuto in maniera adeguata la vita comunitaria.

Alla luce di questi risultati positivi e alla spontanea richiesta dei partecipanti e dei loro familiari si è deciso di promuovere il presente progetto.

Questo progetto si propone di promuovere un ciclo di soggiorni di autonomia e socializzazione per persone adulte (età > 18 anni) affette da sindrome di Prader Willi. Ogni soggiorno avrà la durata di un weekend (inizio giovedì sera/venerdì mattina, termine domenica sera/lunedì mattina, tempi da concordare). Il ciclo prevede un soggiorno al mese per un periodo di sei mesi.

I soggiorni si svolgono preso Località Giovi Montena (SA), in un contesto di comunità familiare, e saranno a cura della Cooperativa La Fenice (SA).

Per ogni soggiorno sarà previsto un programma specifico che tenga conto delle competenze e dei bisogni dei partecipanti individuali e di gruppo. Le attività proposte saranno di carattere lavorativo (attività agricole e a contatto con animali di allevamento) e ricreativo, in ragione delle possibilità contingenti. Il progetto vuole favorire lo sviluppo e il consolidamento delle abilità di autonomia e di cura di sé in un contesto protetto. Durante lo svolgimento del soggiorno il gruppo sarà sempre coordinato e condotto da personale educativo-assistenziale della Cooperativa La Fenice esperto nella gestione di persone affetta da PWS.

Il personale avrà regolari e costanti spazi di supervisione con uno psicologo esperto nel campo PWS di controllo e pianificazione.

Parallelamente al progetto la Cooperativa La Fenice rimane disponibile per fornire eventuali tempi aggiuntivi per accogliere persone affette da PWS dell’Associazione per l’aiuto a soggetti con Sindrome di Prader Willi e famiglie – sezione LAZIO (ROMA) in caso di necessità.

Referenti organizzatori – conduttori

  • Associazione per l’aiuto a soggetti con Sindrome di Prader Willi e famiglie – sezione LAZIO (ROMA)
  • Cooperativa La Fenice (SA)

La Cooperativa La Fenice nasce nel 2014 e si specializza nello sviluppare e svolgere progetti dedicati a persone affette da sindrome di Prader Willi. La cooperativa ha collaborato con l’Associazione per l’aiuto a soggetti con Sindrome di Prader Willi e famiglie – sezione CAMPANIA, Associazione per l’aiuto a soggetti con Sindrome di Prader Willi e famiglie – sezione LAZIO,  la Federazione Nazionale Italiana PWS.

Obiettivi

Il progetto si propone come principale obiettivo di essere per il gruppo di partecipanti un’esperienza di vita in autonomia dalla famiglia di appartenenza in un contesto simile ad una comunità familiare protetto ed idoneo alle necessità specifiche della PWS, lasciando alle persone che vi aderiscono la maggior libertà individuale possibile.

Obiettivi specifici per i partecipanti:

  • valorizzare ed ove possibile ampliare le risorse e le abilità soggettive
  • svolgere attività ergoterapiche – lavorative (di tipo agricolo e con animali da allevamento)
  • incrementare le competenze personali nella cura di sè, dei propri oggetti, tempi e spazi
  • favorire la socializzazione e l’interazione tra pari
  • rafforzare l’autostima (Bandura 2000)
  • migliorare la qualità della vita dell’intero sistema familiare di appartenenza

Parallelamente il progetto fornisce ai caregiver dei partecipanti (genitori, familiari) tempi di distacco e riposo, migliorando la qualità della vita dell’intero sistema familiare di appartenenza.

Destinatari

Associazione per l’aiuto a soggetti con Sindrome di Prader Willi e famiglie – sezione LAZIO

  • Adulti affetti da PWS (età > 18 anni).
  • Familiari di persone affette da sindrome di Prader Willi.

Modalità organizzativa generale

In un momento preliminare saranno raccolte le adesioni al fine di formare il gruppo, che potrà essere composto al massimo da 5 partecipanti. Le adesioni saranno raccolte da parte dellAssociazione per l’aiuto a soggetti con Sindrome di Prader Willi e famiglie – sezione LAZIO.

Ogni soggiorno presenterà la seguente struttura organizzativa generale:

  • Sarà stabilito un punto di ritrovo a Roma (con ogni probabilità Stazione Tiburtina), dove i partecipanti saranno presi in carico dal personale della Cooperativa La Fenice.
  • Trasferimento via treno a Salerno. Dalla Stazione di Salerno via auto/pulmino sarà raggiunta la sede.
  • Svolgimento del soggiorno e di un programma che comprende tempi e spazi dedicati a: la cura del sé e dei propri spazi, attività ergoterapico-lavorative, attività ricreative.
  • Rientro a Roma (trasporto via pulmino alla Stazione di Salerno, via treno a stazione di partenza).
  • Ritrovo conclusivo a Roma.

Soggiorno estivo all’Oasi del fiume Alento

Situata nel cuore del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano, l’Oasi Fiume Alento è un’area SIC (Sito di Importanza Comunitaria) di 3.024 ettari che comprende gran parte del fiume Alento. Nel complesso è presente una diga in terra che, sbarrando il corso del fiume, origina un lago artificiale di circa 1,7 kmq. Lungo la sponda destra del corso d’acqua si sviluppa l’Oasi naturalistica, costituita da laghetti di importante valore ecologico, che ha lo scopo di contribuire a salvaguardare la ricchezza di biodiversità mediante attività di conservazione. L’integrità dell’habitat naturale dell’Oasi rappresenta un attrattiva interessante al nostro progetto.

Questo progetto è il “genitore” del Week end in località Giovi Montena, infatti durante lo svolgimento del soggiorno il gruppo sarà sempre assistito da personale educativo-assistenziale della Cooperativa La Fenice esperto nella gestione di persone affetta da PWS.

Il coordinamento del progetto è a cura del Dott. Luca Filighera.

Co-Protagonista di questo soggiorno è lo stupendo scenario del Parco Nazionale del Cilento situato a pochi km dalle spiagge più belle del Cilento.

L’Oasi dell’Alento offre ai nostri ragazzi, bambini e adulti, un’area dedicata alle attività e al relax all’aria aperta. A pochi passi dai centri urbani, facilmente raggiungibile, ma immersa nel cuore verde del Cilento.

L’integrità dell’habitat naturale dell’Oasi, patrimonio dell’UNESCO, rappresenta ormai da anni una meta prediletta dei nostri soggiorni estivi. Laboratori didattici all’aperto, escursionismo naturalistico, escursioni in battello, passeggiate a cavallo, tiro con l’arco: sono solo alcune delle innumerevoli possibilità che offre l’Oasi, facendo vivere ai suoi visitatori un’esperienza unica ed indimenticabile a pochi passi dalla città.

Soggiorno Ragazzi 2017 – PWS Lazio

Li chiamiamo adulti per distinguerli dai bambini più giovani, per noi restano sempre i nostri cuccioli.

Pubblicato da Associazione Prader Willi – Lazio su domenica 15 ottobre 2017

 

error: Content is protected !!
Share This